Belgirate Cenni storici Arrivare Hotel - B&B Ristoranti - Bar Manifestazioni Attività sportive Corsi - Attività Sentieri Mete turistiche Chiese - Oratori Matrimoni & Eventi Ville Storiche Personaggi Trasporti Immagini Guide - Video Solidarietà Sitemap

Villa Beretta - Treves

Villa Treves sorge maestosa in fregio alla strada litoranea, con un'ampia veduta sulla sponda lombarda del lago. Sullo scadere del Settecento apparteneva ai Beretta di Belgirate, per poi passare al generale napoleonico Domenico Pino, e da questi al nipote, il conte e ufficiale Gaetano de Fontana.
Diventata in seguito proprietà dei Biscaretti di Ruffia, la villa fu acquistata nel 1892 dall’editore milanese Emilio Treves, il quale vi ospitò nei suoi soggiorni belgiratesi i maggiori scrittori del tempo, tra i quali Verga, D’Annunzio, Pirandello. La villa, pervenuta alla nipote del Treves, Mimì Mosso, fu da questa venduta al signor Fulvio Primavera, e per alcuni anni divenne rinomato albergo.
La facciata a lago appare imponente nella scansione degli elementi architettonici, con la profonda loggia centrale architravata e il sottostante portico, originariamente aperto ed oggi chiuso da vetrate.
I successivi lavori di ampliamento e ristrutturazione non hanno compromesso l’impianto architettonico, salvo ai fianchi dei porticati e la sopraelevazione, mentre di maggior rilievo fu l’aggiunta di un corpo di fabbrica di notevoli dimensioni sulla facciata rivolta a lago, con un vistoso colonnato neoclassicheggiante. Il grandioso parco che circondava la villa è stato ridimensionato dalla linea ferroviaria, ma conserva preziose piantumazioni.